DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

Regali per le feste 2007-08

 

Non sarebbe un vero Natale senza le strenne sotto l'albero. Di conseguenza, non c'è Natale in cui tutti noi non ci ritroviamo a passare di negozio in negozio alla ricerca di un dono originale, un omaggio utile, una curiosità simpatica da regalare a parenti ed amici. Il nostro quotidiano da parecchi anni ormai presenta un elenco di oggetti tecnologici utilizzabili come strenna, e anche per le Feste 207 abbiamo pensato di fare lo stesso. La tecnologia, quando viene usata come omaggio, ha infatti due notevoli vantaggi: primo, è più facile trovare una novità, un oggetto che la persona amata non possiede ancora e che può trovare utile. Secondo: molti di questi oggetti sono venduti anche via Internet, attraverso il commercio elettronico, e quindi ci permettono di far compere senza correre di negozio in negozio, a patto di far compere con debito anticipo in modo che le Poste possano recapitarci i doni prima delle Feste.
Cominciamo certamente con i giocattoli, perché è ai bambini che si pensa innanzitutto quando il Natale si avvicina. Come sempre succede l'offerta è molta ma si fa difficile a distinguere i prodotto di qualità. Dai trenta euro in su troverete nei migliori negozi di giocattoli una nuova generazione di aeroplanini ed elicotteri che volano davvero. Sono realizzati in polistirolo compresso, per leggerezza e robustezza, e incorporano batterie al litio (le stesse che troviamo nei calcolatori portatili e nei cellulari: oggi il prezzo è sceso abbastanza da renderle alla portata dei giocattolai) che si ricaricano attraverso il telecomando, il quale usa le onde radio per comunicare col velivolo ed è alimentato con le comuni pile. Se avete sotto casa un bel prato, una pista ciclabile, un campo di calcio o un grande cortile — ma senza alberi dove il velivolo potrebbe finire incastrato — vi consigliamo l'aeroplano. Ricordate che il velivolo è molto leggero, quindi è imprudente usarlo nelle giornate ventose. Chi vive in città farà meglio a puntare sull'elicottero, il quale può benissimo venire usato dentro casa dopo aver spostato i vasi e le suppellettili più fragili dentro un armadio. Il prodotto più interessante di questo tipo a nostro parere è la Dragonfly della Flytech:ha la forma di una libellula e vola sbattendo davvero le ali.
Bambole: quelle del 2007 non son più quelle di una volta: oggi parlano, imparano a ripetere il proprio nome e quello della piccola proprietaria, qualcuna canta e propone il Karaoke. C'è persino una Barbie che si collega a Internet... Vincitrice del premio come miglior prodotto assegnato dalla TRA, la prestigiosa associazione britannica dei giocattolai, è Baby Annabel v4 (circa 50 euro), che muove gli occhi e gira la testa verso la padroncina quando le parla; inoltre, ahinoi, dopo la pappa questa bambola rutterà in alta fedeltà digitale.
Tra i moltissimi bambolotti e pupazzi motorizzati, a noi è particolarmente piaciuto Puppy Grows di Fisher Price (circa 40 euro; anche su Internet, da www.amazon.co.uk), che tra l'altro esce dalla scatola come cucciolo e cresce ogni giorno sino a raggiungere le dimensioni definitive in una settimana. La personalizzazione dei comandi a cui il pupazzo elettronico obbedisce richiede un PC.
L'anno scorso il giocattolo elettronico più gettonato era Roboraptor, un dinosauro telecomandato che trovate sugli scaffali dei giocattolai anche quest'anno (sui 100 euro). Per i patiti del genere noi però raccomandiamo Lego Creator Monster Dino (80 euro circa): il bimbo prima lo deve costruire montando i 786 pezzi di cui si compone, come è tipico dei prodotti Lego; alcuni mattoncini brillano al buio, uno fa da telecomando, uno da sensore e uno da motore. Il libretto di istruzioni permette di smontarlo e rimontarlo in forma di ragno animato o coccodrillo.
Avete per casa un bimbo sopra i tre anni e sotto i sette? Vi consigliamo le perline Bindeez (ottocento sferette più dispenser circa 20 euro, kit di espansione con altre sferette venduto a parte, disponibile anche su amazon.co.uk), che il piccolo può combinare per realizzare con le sue manine coloratissimi disegni tridimensionali e che si solidificano semplicemente spruzzandole con acqua fredda.
Veniamo infine ai giocattoli per bambini sulla quarantina. L'oggetto del desiderio assoluto per tecnocrati è certamente lo iPhone, telefono cellulare più produttore digitale di musica e filmati più nanocomputer che si collega a Internet e ci naviga. Purtroppo in Svizzera non è ancora distribuito e chi veramente vuole acquistarne uno deve andare sino in Francia nei negozi della catena Orange (gli esemplari venduti altrove, compresa Germania, Regno Unito e USA, funzionano solo sulla rete telefonica locale). Se Marsiglia è un po' fuori dalla lista di luoghi che visitate per compare le strenne potete puntare su uno iPod Touch, che comprende tutte le caratteristiche di iPhone tranne che per il telefono cellulare (da 300 euro, anche su Internet su www.apple.com/it).


Gadget più o meno natalizi

Se state cercando regali tecnologici a poco prezzo, una buona soluzione è di affidarvi a un negozio di cineserie. Anche via Internet: il vostro articolista ha scoperto di recente il sito Deal Extreme (www.dealextreme.com/search.dx/search.christmas; sito in inglese e prezzi in dollari, spese di spedizione comprese nel prezzo per posta aerea da Hong Kong). Ecco alcune chicche.
Un albero di natale sintetico con decorazioni già inserite, luci in fibra ottica, altezza 75 centimetri, costa 67 dollari. Se l'abete l'avete già in giardino, cinquanta decorazioni a forma di pacco dono con nastro solo 2,30 dollari.
Naturalmente abbondano i giocattoli di qualità non eccelsa. Ci sono videogiochi come il Sudoku a partire da pochi quattrini, e poi joystick e telecomandi e anche pezzi di ricambio a basso costo per le consolle casalinghe come Xbox, Playstation e Wii. Per chi si diverte a intrattenere gli amici ci sono giochi di prestigio in abbondanza, compresi gli anelli di metallo che prima sono intrecciati e poi inesplicabilmente di separano: 3,40 dollari, noi stavamo pensando di comprarli solo per capire come funziona il trucco.
Caricabatterie per iPod da auto, per parenti tecnologici, due dollari e mezzo; oppure auricolare senza fili Bluetooth a partire da 16, disponibile anche montato dentro un paio di occhiali da sole. Specchietto retrovisore che contiene un kit vivavoce da auto Bluetooth e mostra nome o numero del chiamante sullo specchio, 75 dollari. Un telecomando universale di ricambio per nonno che fa sempre cadere il suo, da 2,59, il modello con cinturino da polso ne costa dieci. Lampadine basate su LED dalla durata ancora maggiore e dal consumo ancora più basso di quelle fluorescenti a gas, per la cugina ecologista, 19 dollari. Collare per Fido con LED rosso lampeggiante, per non perderlo di vista durante le passeggiate notturne: 1,99. Analizzatore del tasso alcolico nel fiato, per vostro figlio che fa tardi il sabato sera, 10 dollari. Due walkie talkie a forma di ranocchie per il nipotino, otto dollari. Penna laser a luce verde (per insegnanti e conferenzieri), 17 dollari: ma se volete davvero fare un regalo gradito a un professore c'è l'apparecchietto che blocca la ricezione dei telefoni cellulari in un'aula, per 42 dollari.


Questo articolo fa parte di uno dei miei percorsi. Se vuoi saperne di più su questo argomento, visita il resto del percorso cliccando qui.