DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

La posta elettronica

Se pure siamo riusciti a collegarci a Internet, ancora non possiamo utilizzare la Rete delle Reti per fare nulla. Quando premiamo il pulsante Connessione di PPP il nostro computer è semplicemente pronto per usare le applicazioni Internet.
L'applicazione più importante è certamente la posta elettronica. Vediamo

Scegliamo Settings dal menu Special. Appare una finestra con tutte le opzioni di configurazione di Eudora light. Sembrano tantissime, ma non spaventatevi: in realtà solo due sono fondamentali. Cliccate sulla icona Getting Started a sinistra, e nella finestra che appare scrivete il vostro indirizzo di posta elettronica (l'informazione (1)) e il vostro vero nome.


Prima di inviare posta elettronica con Eudora light dobbiamo inserire l'indirizzo del mittente - cioè il nostro

A questo punto dovremo fare clic sull'icona Hosts (è la terza, non la seconda) e inserire l'indirizzo dell'ufficio postale, a cui Eudora si rivolgerà per ritirare la nostra posta: è la informazione numero (2) del nostro elenco. Su Internet la posta funziona secondo il principio della casella postale, perché non c'è un postino che venga fin da noi con i messaggi inviati al nostro indirizzo.
Tutto fatto: premiamo OK per registrare le impostazioni e siamo pronti per la nostra prima lettera elettronica.


Eudora deve conoscere anche l'indirizzo dell'ufficio postale del vostro fornitore.

Possiamo inviare la nostra prima lettera. Tanto per provare, possiamo inviarla a noi stessi. Scegliamo New message dal menu Message. Nella parte alta della finestra che appare dovremo inserire il nome del destinatario (nella linea "To") e l'oggetto del messaggio (nella linea "Subject"). Per il messaggio di prova, useremo il nostro stesso indirizzo e "Prova". Il testo del messaggio va invece scritto nella parte bassa della finestra. Il messaggio viene infilato nella cassetta postale premendo il pulsante Queue (che letteralmente significa "metti in coda") in alto a destra. Sarà spedito più tardi, quando ci collegheremo.


La composizione di un messaggio di posta elettronica (o, più in breve, e-mail) con Eudora light.

Vogliamo fare una prova? Torniamo al pannello PPP, e premiamo il pulsante Connessione. Quando il fruscio è terminato e le ormai familiari spie colorate appaiono, passiamo a Eudora e selezioniamo Check Mail dal menu File. Il nostro programma contatta l'ufficio postale, chiede un elenco di posta giunta per noi, e la ritira (se questo è il primo collegamento, tipicamente non troverà nulla). Poi Eudora invia tutta la posta che noi abbiamo scritto. Finalmente, la finestrella scompare.
Contate sino a venti, per dare tempo all'ufficio postale di smistare la lettera che avete spedito, e poi selezionate di nuovo Check Mail dal menu File. La lettera che avete appena spedita dovrebbe arrivarvi come posta in ingresso.
Se qualcosa non va durante tutto il procedimento, avete probabilmente inserito in modo scorretto il nome dell'ufficio postale in Eudora o il numero del server DNS nel pannello TCP/IP.


Questo articolo fa parte di uno dei miei percorsi. Se vuoi saperne di più su questo argomento, visita il resto del percorso cliccando qui.