DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

01. L’Apple II

Il primo primo calcolatore Apple prodotto in serie fu il capostipite di una dinastia durata oltre dieci anni. Lo Apple II. Tuttavia, una serie di piccole modifiche hanno fatto sì che venisse distinto in otto sottospeci (le revisioni). Il primissimo Apple II (il glorioso revision zero) veniva venduto con processore 6502 da 1 MHz, 4 kbyte di RAM, 8 kbyte di ROM e un linguaggio di programmazione capace di lavorare solo con numeri interi, Integer Basic. Aveva otto slot di espansione.


Il System Monitor

All'accensione, il computer lasciava l’utente in un ambiente chiamato System Monitor, dove accettava ordini in codici esadecimali. Era necessario eseguire una serie di operazioni per entrare in Basic, ed il pulsante RESET portava sempre in Monitor (non era possibile riprogrammarlo).
Apple II aveva solo il set di lettere maiuscole, non le minuscole: mostrava uno schermo di testo capace di 24 righe da 40 caratteri. L'alta risoluzione (sempre che aveste aggiunto i chip di memoria RAM necessari) era rigorosamente in bianco e nero: fu con il revision one che, grazie ad un trucco, si ottennero sei colori: bianco, nero, blu, viola, verde e arancione. Ecco perchè fu sempre più difficile usare l'alta risoluzione a colori sugli Apple II che sui computer di concezione più recente.


Questo articolo fa parte di uno dei miei percorsi. Se vuoi saperne di più su questo argomento, visita il resto del percorso cliccando qui.