DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Accomazzi.net

Mysteri e Macintosh

Sull'ultimo numero di Martin Mystère (227, Il giorno che non esisteva, di Pasini-Romanini) Martin va a Londra e conosce un editore che ha appena rilevato "una rivista di informatica: "Applications", testata leader nel suo
settore…" e Martin risponde "…anche perché mi risulta che, da un paio d'anni, sia rimasta l'unica, nel suo settore, qui in Gran Bretagna…".

Poco dopo vediamo un barbone che racconta di essere stato ricco, in passato.
Dirigeva "una delle più prestigiose riviste di informatica", e nella vignetta lo si vede in un flashback in cui tiene in mano una rivista dal titolo "Mondo Mac". Perse tutto quando, per colpa di un grave incidente, fu costretto a lasciare momentaneamente la direzione al suo vice, che rapidamente portò la rivista alla rovina: "Basta utilities! Questo mese il CD-ROM allegato conterrà l'ipertesto dei 'Parerga und paralipomena" di Schopenhauer'. Gli fu proposto di lavorare per una testata di videogiochi, ma rifiutò.

Alla fine il barbone viene assunto come nuovo direttore di Applications ("l"unica testata che vi abbia mai fatto concorrenza"), perché l'attuale direttore (sempre il vice di cui sopra) sta perdendo lettori: "Nel prossimo numero daremo in omaggio il CD-ROM con la 'Critica della ragion pura' di Kant!"


DOMANDA:
A parte le ovvie trovate umoristiche, è vero che in Gran Bretagna non esiste più Mac World? Anzi, che a parte questa "Applications" (che ricorda "Applicando") non ci sono altre riviste di informatica? Com'è possibile?
Lo chiedo perché Martin Mystère di solito è molto fedele a fatti e eventi reali, che semplicemente "arricchisce" un po'.

Ernesto Celli

Forse sarà il caso di spiegare che Pasini è uno dei redattori di Macworld Italia e che il direttore, Enrico Lotti, scrive i testi per albi di Mystere da anni. E questo spiega quasi tutto: sono tutti "insider jokes", cioè battute interne.

Macworld nel regno Unito esiste e vende strabene, persino più di MacUser. Macformat è quasi sparita persino là.