DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

File invisibili in OS X

Non riesco a fare copie di backup di Mac OS X perché ci sono moltissimi file invisibili. Per ora ho rinunciato al backup, ma vorrei sapere come riconoscere, vedere, aprire i file invisibili.

Per fare un backup di un disco di avvio Mac OS X copia altrove le cartelle Library e Users. Anche Applications se hai installato programmi nativi e vuoi preservare anche questi nella copia di sicurezza.
Per ripristinare il disco rigido (per esempio, dopo una inizializzazione) reinstallaci Mac OS X e poi sovrascrivi le cartelle "fresche" con la Library e la Users del backup. Dovrai ancora reinserire gli utenti con le loro password, ma tutto il resto è a posto.

Per il resto... In Unix non esistono file invisibili, ma solo file che una applicazione decide di non mostrare.
Il Finder di Mac OS X non mostra i file citati nel documento intitolato "hidden" e tutti i file il cui nome comincia con un punto.

Altre applicazioni si comportano un po' come vogliono. Per esempio, io quando uso BBEdit 6.1.1 (nativo, Carbon) posso benissimo editare i documenti dentro a "private". Anche se non sono root. Ti spiego come farlo in TextEdit: dalla finestra di dialogo "apri" clicca lo spazio "Vai a", e scrivici "/private/", poi clicca il pulsante "Apri". Wham. Sei in una delle zone "invisibili" di OS X e puoi sbirciare dentro ai file di configurazione come /private/etc/rc.