DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

Aggiornamento 10.1 e 10.2

Non ho capito perché lo aggiornamento da Mac OS 10.0 a 10.1 viene chiamato gratuito. Ho capito che si può comprare un CD con l'aggiornamento per circa venti euro, ma non si può scaricarlo? E, a proposito: ma davvero ci vogliono quaranta sacchi per produrre e spedire il package? O sono inclusi i costi di programmazione?

Guarda, faccio i conti dietro una busta, con la matita, e quindi potrei sbagliare di tantissimo. Però... Lo sviluppo di OS X dovrebbe essere costato, ordine di grandezza, quattrocento milioni di dollari. Apple ne ha venduti duecentomila pacchetti, ricordo bene? Quindi il costo è di 2000 dollari a copia venduta, il ricavo di 150.

Lo sviluppo della versione 10.1, e qui taglio ancora di più con l'accetta, sarà costato circa 100 milioni. Diciamo che il 100% degli acquirenti prende l'aggiornamento, che ogni copia costa due dollari tra duplicazione del cd e carta, e cinque dollari in spese di spedizione, quando lo vendono a 19. Intascano dall'operazione un bel due milioni e seicentomila dollari.

No way. OS X non è un prodotto. È una piattaforma. Serve a vendere nuove macchine e a permettere lo sviluppo di applicazioni prima impossibili -- come Maya.

Già che ci siamo: Mac OS X 10.2 non è un aggiornamento, è una "reference release". In altre parole, non ha prerequisiti. Il disco di 10.2 si installa su qualsiasi macchina G3 o G4, anche se sopra il suo disco rigido non c'è nulla. SE lo Installer trova una copia di 10.x con x<2 sul disco rigido, ALLORA automagicamente installa senza cancellare preferenze, configurazioni eccetera e da questo punto di vista possiamo dire che si comporta come unn aggiornamento.