DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

Chiamami DS_Store, ti romperò le scatole

Ultimamente ho notato che in alcune cartelle c'è un file chiamato ".DS_Store". A cosa serve? Se lo elimino cosa succede?

Vinbra

Lo crea l'interfaccia utente di Mac OS X per scriverci dentro alcune informazioni come la posizione delle icone dentro la relativa finestra, l'ordinamento eccetera. Puoi cancellarlo senza che nulla smetta di funzionare ma perderai quelle informazioni.

Se le teste di Unix che lo hanno programmato sapessero distinguere un Macintosh da una tigre dai denti a sciabola, avrebbero salvato queste stesse informazioni nella struttura stessa del disco, come fa il Finder di Mac OS 9. E se non avessero il cervello ben protetto da una scatola cranica spessa tre centimetri d'osso, almeno l'avrebbero reso invisibile. Però, com'è noto, quella gente è contraria ad assegnare informazioni ai documenti, come per esempio l'invisibilità. Preferiscono dargli un nome che comincia con un punto e programmare il Finder di OS X perché non lo mostri, sulla base del principio che nel 1970 gli autori di Unix avevano deciso che il comando "ls" digitato alla tastiera non mostra i documenti il cui nome comincia con "."
Naturalmente Mac OS classico, il sistema di rete AppleShare o anche un sistema Windows che venga messo in contatto con il disco in questione mostreranno il file (perché non dovrebbero?)

Ricordo anche che il motivo ufficiale per questa serie di scelte incorporate in OS X è "per rendere agli utenti più semplice lo scambio dei documenti con chi usa Windows". Ha.

Io posso dare a OS X tutto il beneficio di inventario del mondo, e certamente mi aspetto che maturi. Lo trovo complessivamente un buon sistema ma mi irrito terribilmente nel vederne i mille difetti. Se fosse una porcata totale continuerei ad usare in esclusiva il Mac OS classico sino al momento di passare a Windows XP. Così non è. Quello che trovo intollerabile sono le modifiche peggiorative alla esperienza utente fatte da programmatori che non hanno mai usato un Macintosh e non riescono proprio a capire che cosa sia un Macintosh; fatte non per motivi tecnici o perché non c'era il tempo o perché questo è Unix, ma perché non si sono proprio resi conto che andavano a rendere il sistema operativo meno utilizzabile di quanto fosse nelle versioni Classiche.