DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

File system

Quali file system riconosce Mac OS X?

Riccardo Ghiglianovich

La versione 10.2 (o superiore) di Mac OS X può montare sulla scrivania volumi (dischi) in uno qualsiasi dei seguenti sistemi o protocolli: FAT16 e FAT32, tipici dei PC. HFS, HFS+ (Esteso) e journaled HFS+, tipici dei Macintosh. UFS e NFS, tipici di Unix. UDF (quello dei DVD). ISO 9660 (quello dei CD-ROM) incluso Joliet (il sistema men che standard usato dai PC per i loro CD, ma purché la sessione venga chiusa).
E poi AFP (AppleShare), FTP (tipicamente via Internet, ma solo per scaricare documenti), WebDAV, CD audio.

La versione 10.3 aggiunge la gestione di NTFS, il formato dei dischi più usato sui server Windows: Mac però riesce solo a leggerli, non a scriverci.

A proposito di sessioni: a volte ci può incontrare un disco CD-R creato su un PC senza chiudere la sessione di lavoro. È una porcata contraria a ogni standard che ogni tanto si fa su Windows per poter aggiungere dati sul CD che non è pieno (infatti Windows non supporta le sessioni multiple su un CD; sarà perché sono diventate standard solo nel 1988 e Microsoft non ha ancora fatto in tempo ad aggiornare il suo capolavoro).

I file system più importanti non gestiti da Mac OS X sono quelli usati sui server Linux: Ext3, ReiserFS, XFS e JFS.

Se hai una macchina OS X puoi anche farti un giro in:
/System/Library/Filesystems/