DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Macintosh

Apple tirata in causa

A me X piace molto, ma dalla beta pubblica a 10.1.5 le ho provate
tutte per velocizzarlo. Ho sempre fatto tutti gli upgrade, ho usato tutti i
mezzi possibili per snellire l'interfaccia, ho usato trucchi da "smanettoni unix" ecc. ecc. ecc. ... Niente da fare. Accelerava un po' ma rimaneva sempre un chiodo...

Per Jaguar non saprei e mi rallegro se effettivamente ci sono stati gli
incrementi di velocità che Apple aveva promesso dopo che tutti i possessori
di iMac, PowerBook, PowerMac G3 ecc. ecc. hanno cominciato a sbraitare in
cinese (con tanto di petizione online, mailing list appositamente creata per
l'occasione e mega-causa in tribunale) perché X sulle loro macchine girava
lento come la morte a causa di un problema di scheda video non supportata.

Apple nel periodo dell'uscita di 10.1 con 'sta storia delle schede video "non abilitate" o "non supportate" che dir si voglia, ha preso per il culo (scusate il francese...) un milione e passa di persone.

La Apple ha proposto in sede di dibattito giudiziario di arrivare ad un
compromesso, rimborsando ai 43 e passa mila utenti imbufaliti che le hanno
intentato causa, un rimborso in moneta sonante pari a Usd 129/cad. che non è
altro che il costo di Os X 10.1, e cioè il sistema operativo che avrebbe
dovuto girare a meraviglia su tutti i G3... Se non è un ammissione di
colpevolezza questa...

M.G., Elvia Italia

Stai facendo un sacco di confusione. Mac OS X, sin dalla versione 10.0, è supportato da tutti i Macintosh usciti dalla fabbrica con un processore G3 o superiore (tranne una, il primissimo PowerBook G3, quello nero, che del resto fu in produzione solo per tre mesi).

Il Mac OS 10.1, che tu citi due volte, non c'entra niente con la causa legale in questione. La causa è stata intentata perché, a parere dei legali dell'accusa, in Mac OS X Apple ha privato gli utenti di funzioni e possibilità che questi avevano in Mac OS 9. Quindi il motivo della causa riguarda il passaggio da 9 a X.

Si tratta di una "class action lawsuit", una forma di azione legale molto statunitense in cui uno studio avvocatizio cita in tribunale una grande impresa, accusandola a nome dei suoi acquirenti di non aver mantenuto una promessa pubblicitaria o propagandistica. Lo studio legale chiede risarcimenti milionari, se vince trattiene una lautissima parcella e distribuisce il resto tra gli acquirenti del prodotto. Nel caso in questione lo studio legale si chiama King & Ferlauto. Nel febbraio 2002 hanno accusato Apple di non avere supportato sotto OS X lo acceleratore grafico incorporato in alcuni vecchi Macintosh: Power Macintosh G3, iMac (sino a 333MHz), PowerBook G3 a tastiera opaca, PowerBook G3 a tastiera traslucida color bronzo e iBook originale (conchiglione color mirtillo o arancione). In un comunicato stampa del maggio 1998, Apple aveva scritto che Mac OS X sarebbe stato "ottimizzato per le macchine G3".

Forse poiché difendersi in tribunale sarebbe stato costoso, Apple ha deciso di scrivere un pezzo di software per OS X che abiliti la accelerazione grafiche in quelle macchine. Questo driver è incluso in Mac OS X dalla versione 10.1.5 in su (quindi compresa una versione che tu hai provato e che sostieni non abbia differenze rispetto alle precedenti). Il miglioramento prestazionale è assolutamente palpabile, specialmente quando una finestra viene spostata o durante la riproduzione di un filmato QuickTime.

La King & Ferlauto non ha ritirato la denuncia perché il nuovo software di Apple non copre il primissimo iMac da 233 MHz: quella macchina era dotata di una scheda video Rage II, non accelerata dal nuovo driver introdotto in Mac OS 10.1.5.

Quando alla "ammissione di colpevolezza" che citi in calce alla tua lettera... sarei d'accordo con te se le cose stessero come dici. Ma non trovo nessunissima traccia di una offerta del genere né sul sito di Apple né sul sito che è dedicato a tutte le class action lawsuit (il link è qui sotto)

https://www.classactionamerica.com/