DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Internet

Fastweb: ne varrà la pena?

Nella mia città è arrivata Fastweb. Mi hanno offerto la connessione, ma i venditori sono nuovi e non capiscono davvero niente di quello che dovrebbero vendere. Non sanno rispondere alle mie domande.
1. Come viene gestito il DHCP?
Al momento uso una ADSL e sono in questa situazione: ADSL<--ROUTER-->SWITCH e navigo con qualsivoglia macchina della mia rete (ovviamente il router fa da
DHCP).
2. A cosa serve lo "HAG" e che cosa fa di preciso (oltre al caffè)? Chi mi
gestirà il DHCP? Non ho alcuna necessità di avere IP fisso, ma i computer da collegare alla Rete sono parecchi.
3. Se scelgo la connessione a richiesta e non quella "flat" prepagata, cosa cambia e come funziona esattamente?

Michele Sala

Con FastWeb tipicamente usi un apparato fornito da loro per assegnare un numero IP a ogni macchina. Tutta la rete Fastweb è una specie di gigantesco sistema DHCP/NAT, cioè normalmente nessuna delle tue macchine (neanche il router/lo HAG) ha un numero Ip visibile da Internet. In altre parole, tu puoi anche mettere un tuo server DHCP tra lo HAG e le tue macchine, ma non serve e non conviene (finisci, come diciamo noi, per "NATtare un NAT"). Insomma, introduci una indirettezza in più senza alcun vantaggio.

2. HAG è la sigla dello apparato che Fastweb ti mette in casa per gestire un abbonamento del tipo più comune: linea telefonica digitale e connessione a Internet via Ethernet; in opzione anche la videoconferenza e la televisione via cavo.
Nota: non è lo HAG che fa DHCP e assegna i numeri IP. Se così fosse, ogni utente FastWeb (che ha uno HAG suo) avrebbe lo stesso numero IP! Lo HAG semplicemente ti collega al router condominiale (che ti piazzano in cantina). Quest'ultimo viene connesso al router di zona geografica, quello che è veramente e fisicamente raggiunto dalla fibra ottica.

Se hai più di un calcolatore da connettere a Internet (contemporaneamente) nota che FastWeb ti farebbe pagare un tot per ciascuno.
Sì, possono accorgersene e se ne accorgono: usano il numero MAC (che non ha niente a che fare con il Macintosh), il numero identificativo della scheda Ethernet dei calcolatori che trafficano su Internet).

3.Dal 1 settembre 2003 e per un anno (poi cambierà ancora) per chi possiede una connessione a pagamento funziona così. Navighi liberamente sui server dei clienti FastWeb, prendi la posta @fastwebnet.it e spedisci la posta gratis. Quando esci da FastWeb, per esempio perché provi a navigare su un sito americanbo qualsiasi, appare una pagina che dice "Vuoi attivare la connessione a consumo?"
Se tu confermi, da quel momento ti fatturano.

Se non vuoi pagare per la connessione illimitata a Internet i sono due alternative commerciali: tutto a consumo oppure i primi 500 minuti al mese pagati per forfait. Io personalmente ho scelto quest'ultima (la connessione permanente a casa non mi serve perché ne faccio uso in ufficio). Comunque sia, fatturano a blocchi di 20 minuti, quindi se mi collego a www.apple.com per tre secondi mi fatturano 20 minuti. Ogni blocco di 20 minuti (dopo i primi 500, nel mio caso) costa mezz'euro iva inclusa. In altre parole, se ti colleghi dieci volte per un minuto loro computano duecento minuti.