DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Windows

I programmi P2P sono pericolosi?

Un esperto del mondo Wintel mi dice che i programmi di condivisione web che un po' tutto noi conosciamo (tipo Limewire o XNap) sono pericolosissimi. Io penso di aver condiviso una sola cartella del mio computer mentre corro il rischio che qualcuno mi entri nel computer facendo quello che vuole. È vero?

Tutte le volte che noi avviamo una applicazione, noi le diamo il controllo della nostra macchina. Se usiamo Windows 98, Windows ME o Mac OS 9, senza alcun limite. Se usiamo Mac OS X e digitiamo la password dell'amministratore, senza alcun limite. Se usiamo Windows 2000 o XP con l'unica configurazione personale che abbiamo creato, quella chiamata a volte "administrator", come spessissimo accade, senza alcun limite.

Quindi, se i programmatori di Kazaa (o di LimeWire, WinMX, Gnutella, Lopster, XNap... o di uno degli altri programmi simili) ci hanno messo dentro un pezzo di codice che gli permette di prendere il controllo da fuori... wham, siamo rovinati.
Lo stesso vale, naturalmente, con gli altri programmi e con lo stesso sistema operativo. Nessuno di noi sa esattamente che cosa Microsoft abbia programmato dentro Windows, quindi un vero professionista della sicurezza non usa Windows, ma soltanto sistemi che ha personalmente verificato, punto.

Si tratta, insomma, di decidere quale sia il livello di prudenza (o di paranoia) al quale siamo disposti a vivere.