DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

Calcolo distribuito

Mi piacerebbe che
il calcolo distribuito diventasse una cosa più integrata nel sistema, un po' come stampare, ed altrettanto facile.


Adesso ci sono diecimila schemi di calcolo distribuito, uno per ogni software che lo prevede. Io lo voglio di sistema affrancato dai capricci di questo o quel programmatore... mela quelche_è, spunti i computer che devono calcolare, enter e via.

Sergio Leone

Forse.

Con Mac OS 9 fare un programma per il calcolo distribuito era quasi impossibile; per fare un programma che sfruttasse il doppio processore bisognava diventare matti; per fare un programma che convivesse con gli altri bisognava fare attenzione.
Con Mac OS X fare un programma per il calcolo distribuito bisogna diventare matti; per fare un programma che sfrutta il doppio processore basta fare attenzione; per fare un programma che conviva con gli altri non c'è bisogno di battere ciglio.
Possiamo ben sperare in un Mac OS X che implementi, a livello di sistema operativo, funzionalità di base per ottenere quello che, dopotutto, ad applicativi complessi come Renderman serve, ovvero per avverare il sogno di Sergio. Non credo sia tecnicamente possibile rendere il calcolo distribuito automatico così come oggi è automatica la protezione della memoria e il multitasking prelazionale, questo no... Ma già il progetto Jini di Sun prevede API di programmazione per distribuire il modo collaborativo un carico di lavoro, quindi perché non Mac OS X?