DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Windows

L'iPod al cambio

Lo iPod Mini, che vorrei comprarmi, costa 250 dollari negli Stati Uniti, mentre da noi sono 275 euro (lo vedo sul sito di Apple, www.apple.com). Eppure l'euro vale di più del dollaro. Perché?

La cifra che tu citi valida in USA è IVA esclusa. (OK, non è esattamente una IVA, è una tassa sulle vendite, un po' come la vecchissima "VANONI" che avevamo in Italia sino al 1970 circa). La tassa varia da stato a stato e per questo motivo in USA tradizionalmente non viene citata: il consumatore sa che quando vede la pubblicità di un prodotto a 100 dollari ne dovrà sborsare di più.

La cifra italiana è IVA inclusa, e questo spiega molto.

Apple da parte sua può vendere in tutta Europa a partire dalla nazione dell'Unione che ha l'IVA più bassa in modo da abbattere il costo al consumatore, se non sbaglio, ma questo non fa grande differenza perché l'Ecofin ha omogeinizzato le aliquote tra i Paesi membri proprio per evitare giochini di questo tipo.