DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Macintosh

Hardware per ciechi e ipovedenti

sto per diventare cieco... e devo assolutamente correre ai ripari. ormai la vista si sta assottigliando ogni giorno più velocemente e il residuo visivo si è ridotto a un cinquantesimo. a parte questa bella notizia, ho scoperto che le asl danno una specie di rimborsino, molto ino a dire il vero,
per l'acquisto di un pc per non vedenti. io però non voglio usare un pc. sono un utente mac, un felice e convinto utente mac, e non mi va l'idea di combattere oltre che con la cecità degli occhi anche con la cecità del sistema operativo di microsoft (cieco sì, fesso no!).
eventuali soluzioni hardware e software che potrei acquistare? la asl penso che arrivi fino a duemilacinquecento euro. io pensavo di cavarmela con molto meno, pensavo una cosa del genere: emac, perché ho bisogno di un crt in quanto devo settare la risoluzione a 640x480,
unitamente a due software di sintesi vocale, uno dei quali l'ho visto
in un sito e penso si chiami speechissimo. é un programma che legge
quanto viene stampato a video. inoltre so che esiste un altro programma tipo il via voice, che si chiama ilisten.

infine, una domanda difficile. esistono barre braille da usare in ambiente mac os x?

[Lettera firmata]

Simpatizzo con il sentimento di passione per la piattaforma Mac, ma sono un po' pessimista.

Mi sono un po' interessato alla questione per un paio di motivi contingenti. Primo, durante il mio corso di tecnologia rivolto ai web designer mi faccio un punto d'onore di dedicare un pomeriggio alle tecniche che consentono di creare un sito web perfettamente alla portata dei disabili in generale e dei non vedenti in particolare. Secondo, mia moglie è una insegnante di sostegno nella scuola statale, quindi seguire i disabili è la sua professione: inevitabilmente qualche cosa mi è rimasto attaccato.

Le mie limitate competenze mi fanno supporre un paio di cose. Primo, dal punto di vista del supporto hardware Mac non ha nulla da invidiare ai PC. Non c'è di che gioire, però, né per noi né per loro: per esempio la tastiera a barra Braille che ho visto io costava 4.000 euro da sola, se non ricordo male. Gli associati all'Istituto dei Ciechi (a Milano in Via Vivaio 7, non so dove abiti tu) hanno qualche agevolazione e possono prendere a prestito parte del materiale.
Secondo: dal punto di vista del software Mac è messo peggio che PC. È il solito discorso dell'ammortizzamento dei costi di sviluppo su tutti gli utenti. In particolare siamo deboli sulla sintesi vocale, e tutto ciò che ne consegue. Per esempio, ed è il più importante, per Windows esistono ben tre browser esplicitamente creati per le esigenze di ipovedenti e non vedenti. Di due esiste una demo

Jaws:
http://www.subvisionmilano.com
La demo dura 40 minuti dopo di che occorre riavviare il computer.

Windows Eyes:
http://www.tiflosystem.it
La demo dura 30 minuti dopo di che occorre riavviare il computer.

Su Mac abbiamo, come dici tu, Speechissimo: http://www.speechissimo.com
Si limita a leggere il testo italiano copiato con Mela-C. Una dimostrazione si trova a questo indirizzo:

http://sayso.elan.fr/speechissimo/interactive_va.asp