DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione MacOSX

Mac OS 10.4.10

Credo sia la prima volta che Apple arriva a rilasciare un "punto dieci", vero? Quanto al 10.5, lo aspettavo tipo dopo li 10.4.7, ma pazienza.

Mi pare anche che sotto i sistemi precedenti al X, di solito il passaggio dalla versione x.y alla versione x.y+1 era gratis. (Fece eccezione, se non sbaglio, la 7.6, che è l'ultima versione del sistema operativo che io non ho acquistato; mi sembra che passai la mano, in un momento di difficoltà economica, aspettando la 8, ma potrei benissimo sbagliarmi).

Vittorio Cobianchi

È vero che per la prima volta nella storia di Apple arriviamo all'update punto dieci di un sistema operativo. In precedenza avevamo avuto Mac OS 6.0.8, 10.2.8 e 10.3.9 come recordisti degli aggiornamenti ripetuti.

Non è vero che esistesse una regola per decidere della gratuità degli upgrade (gli aggiornamenti che aggiungono funzionalità al punto da cambiare la seconda cifra del numero di versione, per esempio il passaggio da Mac OS 9.0 a 9.1 o da 10.4.10 a 10.5).
L'unica regola è che da X.Y.0 a X.Y.z l'update è sempre stato gratis, per quanto grande fosse z.
Tutti gli aggiornamenti da 1.0 a 6.0.8 furono gratuiti. Vennero venduti confezionati il 7.0, il 7.1Pro, il 7.5, l'8.0 (mentre 8.1 fu aggiornamento gratuito), l'8.5, il 9.0.
9.1 e 9.2 furono aggiornamenti gratuiti, così come 9.3 che però venne distribuito come silent upgrade. 10 beta fu a pagamento, 10.0 a pagamento ma 10.1 aggiornamento gratuito. Il resto è storia recente.
Vado a memoria e magari qualcosa non lo ricordo bene... ma pressappoco è così.