DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Internet

Il graylisting e la protezione contro la posta indesiderata

Con il mio computer, tin.it blocca a monte circa il 99,99% (questa cifra esprime una sensazione, non una percentuale) dello spam.
Come fa? Ha una black list enorme?
Ogni tanto, raramente, me ne arriva una.... e mi fa anche tenerezza.
L'unica seccatura è che una o due volte al mese, per prudenza, devo andare sul sito a controllare che non ci sia posta buona classificata come SPAM. Ma fino ad ora mi è capitato una sola volta, e segnalatala come posta buona il fatto non si è più ripetuto.

Paolo Molino

E' una sensazione sbagliata. Sopra il 98% di scarti, il responsabile del servizio postale finisce statisticamente sempre per buttare via posta buona che il destinatario aspettava, magari con ansia. Quindi lo evita, se ha buon senso. E il 98% lo raggiunge se configura sulle specifiche esigenze dei dipendenti di una azienda, non per un popolo variegato come quello servito da una compagnia telefonica - com'è il tuo caso.

Pressappoco funziona così: prima butti via gli spammer conclamati (riconosciuti per indirizzo mittente), ma restano tutti i PC infetti. Poi butti via quelli che hanno messo un virus conosciuto in allegato. poi accetti la posta dai mittenti abituali (indirizzo come listerakko@liste.accomazzi.net che ti scrive spesso). Poi rifiuti tutto il resto della posta, ma dici a tutti i mittenti di riprovare a spedire: se sono server per bene lo faranno, se sono server degli spammer rinunceranno.

Restano le mail truffa (la Nigeriana e simili) e un due per cento delle altre. E' accettabile, anche se non ideale. Credo sia pressappoco il tuo caso.

TaziendaleI121.html