DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Macintosh

ClarisWorks fa crash

Ho un PowerMac 7200/75, dove ho installato il Mac OS 7.6 e l’aggiornamento 7.6.1 come consigliato. Su tale computer lavoro normalmente con ClarisWorks 4.0. Purtroppo, da quando ho cambiato il System mi si presentano parecchi problemi: quando chiudo le finestre di ClarisWorks ogni tanto l’applicazione si chiude indicando errore di tipo 1 o 2. Ho provato a reinstallare completamente il System, inizializzando il disco rigido, eliminando tutte le estensioni precedentemente caricate e tenendo quindi solo le estensioni caricate dal CD del Mac OS: il risultato non cambia. Se avvio il computer con le estensioni disabilitate, ClarisWorks funziona correttamente. Potete aiutarmi?

Valter Biolchi - Cinisello Balsamo MI

Cominciamo dicendo che ClarisWorks è perfettamente compatibile con Mac OS 7.6. C’è dunque qualcosa nel sistema del nostro lettore che è sopravvissuto al cambio di sistema operativo, alla reinizializzazione del disco rigido e alla reinstallazione, e che crea problemi. Valter non spiega come sia stato reinstallato ClarisWorks dopo la riformattazione del disco rigido: in un caso problematico come questo, il programma andrebbe anch’esso ripreso dai dischetti (o CD-ROM) originali, e non ripristinato da una copia di backup. In particolare, dobbiamo notare che - come tutte le applicazioni Claris - anche ClarisWorks installa alcuni elementi dentro la Cartella sistema, in una sotto-cartella chiamata Claris. Anche questa va distrutta e ricreata quando un applicativo Claris presenta gravi problemi. In particolare, il documento Elenco traduttori XTND (che contiene un elenco dei formati di documento che il programma sa aprire) può causare crash di sistema se si corrompe. Infine, come sempre quando una applicazione malfunziona, vale la pena di cestinare il suo documento di preferenze, che troviamo nella omonima cartella.
Guardiamo il problema anche da un altro punto di vista. L’unica estensione con la quale i programmi Claris collaborano attivamente è Mac OS Easy Open, presente come pannello di controllo in Mac OS. Anche in questo caso, si tratta di un sistema che consente alle applicazioni di aprire documenti di formato sconosciuto. Anche in questo caso, un traduttore malfunzionante può causare guai seri. Esistono in circolazione due filtri per Mac OS Easy Open notoriamente malfunzionanti, chiamati XTND e XTND for Applications. È opportuno cercarli (usando l’accessorio Cerca Documenti) e cestinarli se esistono sui nostri dischi.