DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Macintosh

PhotoCD a massima risoluzione

Perché, pur avendo 20 MB di memoria, non riesco ad aprire le foto a massima risoluzione (3072 per 2048 punti) su un PhotoCD? Possiedo ColorIt 2.3, ClarisWorks 4.0 e Graphic Convert 2.5.

Adamo Daniele -- Catalafimi TP

Facciamo quattro conti. 3072 per 2048 fa 6.291.456; è questo il numero di punti che compone l'immagine. Quando l'immagine ha qualità fotografica, ovvero è salvata con milioni di colori (come accade sui PhotoCD), ciascun punto occupa quattro byte di memoria. 6.291.456 moltiplicato quattro fa 25.165.824. Dunque 24 MB di memoria sono necessari in esclusiva a una applicazione per caricare una immagine del genere per intero. In realtà, l'applicazione ne richiederà molta di più: per esempio, quando io modifico in parte l'immagine, l'applicazione deve memorizzarne una seconda copia (con l'aspetto originale), in modo da poter annullare l'operazione se lo desidero.
Non deve dunque stupire la notizia che i grafici professionisti considerino un Macintosh con solo 256 MB di memoria un po' limitato. Configurazioni da 512 o 1024 MB sono piuttosto comuni. In alternativa, applicazioni super-professionali come Photoshop opputre xRes sono in grado di aprire l'immagine anche quando manca la memoria (perché mantengono in memoria centrale solo la porzione attualmente mostrata a video), ma l'elaborazione diviene molto lenta, perché sono necessari continui accessi al disco.