DI RECENTE ACCOMAZZI...
CERCA
» Ricerca avanzata
MAILING LIST

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

» Vuoi saperne di più?

A domanda rispondo - sezione Internet

Casella postale intasata

Vi scrivo per illustrarvi un problema che trovo assai difficile da digerire: qualche giorno fa ho cercato di mandarmi una e-mail da casa di un mio amico che usufruisce del servizio posta elettronica gratuito yahoo.com. Il fatto è che non solo non ho ricevuto il messaggio, ma adesso ogni qualvolta cerco di riceverne (la procedura di invio funziona normalmente) il mio sistema visualizza il messaggio "Recupero del messaggio 1 di 2" e, arrivato ad un certo punto, l'indicatore di avanzamento si blocca. Con ciò il mi servizio di posta elettronica è praticamente inutile. Potete suggerirmi cosa fare?

Luca Cittadini

Caro Luca, può darsi che il messaggio che ti sei inviato sulla tua mailbox sia troppo grande o contenga qualche carattere strano che abbia messo in panne il tuo sistema di posta elettronica. Comunque sia, grazie al cielo esistono vari metodi per cancellare un messaggio troppo grande o comunque indesiderato.
Il più semplice non sempre è applicabile: collegati al sito Web del tuo fornitore di Internet, e cerca: alcuni fornitori ci permettono di leggere la nostra posta all'interno di pagine html. Questa possibilità risulta molto comoda quando si vuole cancellare un messaggio indesiderato senza necessariamente doverlo leggere (per esempio, un messaggio che contenga un documento allegato di parecchi megabyte). Come anticipavamo, però, non tutti i fornitori di accesso danno la possibilità agli utenti di leggere la posta tramite web.
Se questo è il tuo caso, puoi provare a contattare lo staff del tuo provider illustrando la situazione. Dovrai chiedere agli amministratori di cancellare il messaggio problematico. loro possono fare una cosa del genere in pochi secondi.
Se per qualche motivo non riuscissi a metterti in contatto con gli amministratori di sistema puoi ricorrere a un terzo metodo. Devi però procurarti un programma di tipo Telnet e usarlo per parlare interattivamente con il programma che il tuo fornitore di accesso usa per consegnare la posta (in gergo, il server POP3). Non è poi così difficile come sembra: per farlo devi avere sottomano il nome della macchina da cui scarichi la posta. Questo nome è normalmente l'ultima parte del tuo indirizzo completo di posta elettronica, e lo trovi sempre nella configurazione del programma che usi per inviare e ricevere la posta. Per esempio, un immaginario utente di Telecom Italia Net chiamato Pippo che si collega al suo fornitore usando un modem avrà nome pippo@tin.it e nome completo pippo@mail1.tin.it. In questo caso il nome del server POP3 è mail1.tin.it. Se, nonostante le nostre indicazioni, non riesci a capire quale sia questo indirizzo, chiedilo ai tecnici del tuo fornitore Internet.
A questo punto collegati a Internet e lancia in programma Telnet. Con un PC, per esempio, dovresti avviare MSDOS e digitare:
telnet nome_server_POP3 110
Con un Macintosh, usa il Terminale di Mac OS X.
Dove noi abbiamo scritto nome_server_POP3 tu devi mettere l'indirizzo vero. A questo punto sei collegato direttamente alla macchina che gestisce lo scaricamento della posta. Digita: USER seguito dal tuo indirizzo di posta elettronica.
> USER il_mio_indirizzo
> +OK

Nel caso di pippo@tin.it, per esempio, la frase da scrivere è "USER pippo". La risposta deve essere "+OK" altrimenti qualcosa è andato male.
Ora digita PASS seguito dalla tua password di posta elettronica:
> PASS la_mia_parola_segreta
> +OK

A questo punto puoi cancellare il messaggio con il comando DELE seguito dal numero del messaggio che vuoi cancellare. Nel caso di chi ci scrive, il messaggio problematico è in primo, e quindi avremo:
> DELE 1
> +OK

Fatto! Per concludere il collegamento dobbiamo solo scrivere:
> QUIT
Dimenticavamo: non bisogna spaventarsi se quello che scriviamo non appare sullo schermo. È normale e dobbiamo prestare attenzione a non commettere errori. (P.Mi.)