zona franca, scopri il web con Luca Accomazzi
libri e articoli in vendita
accomazzi.net

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

Subito

Gruppo

Apple non consegna G4

Apple ha ordini per 150.000 Power Macintosh G4 e non riesce a soddisfarli perché le mancano i processori da montare nelle macchine. Il titolo Apple crolla in borsa. Apple accusa Motorola, che produce il processore PowerPC G4: avrebbe consegnato solo il 30% degli ordini stipulati. Motorola ribatte alle accuse. Giornali e siti riportano la notizia: in diversi si schierano con questa o quella società. Ma chi ha ragione?

Leggiamo attentamente il comunicato stampa di Motorola, che riporto nel prossimo paragrafo.

«Ogni qual volta si lancia sul mercato un prodotto così complesso è inevitabile che le tempistiche di produzione siano fluide. Non ci sono sorprese. Motorola ha tenuto informata Apple, quotidianamente, dello status della produzione dei G4. Motorola è orgogliosa della sua capacità di entrare in produzione di regime così velocemente. Motorola ha risolto una serie di problemi e ha implementato una serie di cambiamenti nel design, in un tempo significativamente più breve del solito».

È scritto molto bene. Lo leggiamo, e quel che ne capiamo è: "Apple avrebbe dovuto immaginare che la prima produzione non è veloce quanto la produzione di regime. Le abbiamo detto tutto quel che sapevamo. Siamo stati veloci, ma non quanto Apple sperava."

Ma è davvero questo il significato? Rileggetelo, per favore. Apple dice che Motorola ha accettato ordini per 100 e ha consegnato 30 nel tempo stabilito. Il comunicato Motorola non dice che questo sia falso. Quel che dice è solo: "quando ci siamo accorti che le cose andavano storte, ne abbiamo informato Apple".