zona franca, scopri il web con Luca Accomazzi
libri e articoli in vendita
accomazzi.net

Se vuoi iscriverti alla mailing list di Luca Accomazzi inserisci qui la tua mail:

Vuoi ricevere i messaggi immediatamente (50 invii / giorno) o in differita e in gruppo
(due invii / giorno)?

Subito

Gruppo

Ciao cubo

Strana storia, quella del Cubo. Presentato con gran fanfara circa un anno fa, viene subito trattato malissimo dalla stampa, specie quella non specializzata, che non par capire che senso abbia una calcolatore veloce come un modello professionale ma compatto e dunque espandibile solo quanto un modello economico -- e con prezzo compreso tra queste due fasce di prodotto. Il prezzo è il motivo per cui il Cube si vende, da subito, pochissimo: così Apple deve incerimoniosamente abbatterne il listino. Ma anche al nuovo costo davvero interessante il Cube non si vende: ormai la campagna di stampa negativa ha convinto molti che il prodotto non vale.
Sulla mia mailing list i pochi possessori di un Cubo ne parlano bene. Molti altri, che non ne hanno mai usato uno, ne parlano male. Forse un motivo ci sarà.
Come sempre accade quando un prodotto della casa di Cupertino fallisce, gli analisti di borsa puniscono il titolo Apple e lo fanno scendere. Come se la società della mela dovesse crollare per un singolo scivolone: ma non fallì nel 1996 dopo aver sbagliato tutto, figuriamoci se corre rischi adesso quando i portatili si vendono come il pane e le macchine da scrivania si difendono benone...
Fine del Cubo, figlio incompreso di una azienda incompresa. Non c'è altra notizia se non questa. Riferimenti: